Sgombero all’ex Meyer, i somali: “Le chiavi ce le aveva date il Comune”

Scattate le operazioni per allontanare una cinquantina di stranieri dal deposito del vecchio pediatrico

Sono scattate stamani poco dopo le 9 in via Luca Giordano le operazioni per sgomberare uno stabile occupato da una cinquantina di persone, somali e qualche eritreo. Si tratta del magazzino che faceva da deposito del vecchio ospedale Meyer prima del trasloco. All’arrivo degli agenti, gli occupanti avrebbero inizialmente cercato di barricarsi all’interno, ma poi avrebbero desistito quasi subito, iniziando a portare le valigie in strada senza particolari tensioni. La polizia ha spiegato che lo sgombero è scattato a seguito di un’ordinanza del sindaco. Un particolare che proprio non va giù al vicepresidente della comunità somala Omar Hussein Abdulcadi, presente sul posto e intervistato da Armando Colotta: “E’ un fatto grave, era stato il comune a darci la chiave”. Ascolta l’intervista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *