Tassista aggredito in auto, poi sviene a casa: è grave

Ricoverato a Careggi e operato per un trauma cranico

(foto di archivio)

E’ in prognosi riservata all’ospedale di Careggi il tassista di 67 anni che la notte tra martedì e mercoledì scorsi aveva riferito alla centrale di aver subito un tentativo di rapina. Secondo il suo racconto, due ragazzi italiani, che aveva preso a bordo come passeggeri, avevano cercato di portargli via il portafogli e alla sua reazione uno lo aveva colpito con una testata alla tempia, per poi fuggire. L’episodio è avvenuto all’altezza di piazza Beccaria. Dopo aver chiamato la centrale del radiotaxi, il 67enne è tornato a casa. Lì lo ha trovato privo di sensi la figlia, che ieri pomeriggio alle 18 è andata da lui perché non riusciva a contattarlo al telefono. Il tassista era disteso sul pavimento, privo di sensi, con una vistosa ferita alla tempia sinistra. L’ipotesi della polizia, che indaga sul caso, è che il malore che ha colto l’uomo sia stato provocato dalla testata inferta da uno dei suoi aggressori. Intanto il taxi è stato sequestrato dagli agenti per svolgere alcuni accertamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *