Lavorava da venti ore di fila, malore per un vigile del fuoco

Era impegnato nella notte per spegnere l’incendio sulle colline di Montale

Un pompiere di 55 anni si è sentito male mentre, verso le 4 della notte scorsa, era a lavoro per spegnere l’incendio che da ieri interessa le colline sopra a Montale, nel Pistoiese. L’uomo è stato ricoverato in codice rosso al pronto soccorso, ma dopo le cure si è ripreso rapidamente ed ha già lasciato l’ospedale senza giorni di prognosi. Da quanto ha riferito il 118, il 55enne era di turno da più di venti ore consecutive. Il comando regionale dei vigili del fuoco ha precisato che in caso di emergenze – come nella giornata di ieri – l’orario di lavoro può raggiungere le 24 ore. Intanto nella zona dell’incendio sono state evacuate da un paio di paesi una cinquantina di persone – tra cui gli ospiti di un agriturismo – che sono state ospitate da parenti o presso i locali della Misericordia di Montale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *