Elodie e il suo Ciclone

Il duo Takagi e Ketra firmano il nuovo singolo di Elodie che tutti hanno già definito un vero e proprio tomentone estivo grazie anche al videoclip che lo accompagna, il brano si intitola “Ciclone” si proprio come il film di Pieraccioni e non è un caso.
Le immagini del video ci riportano indietro nel passato, sembra di essere esattamente all’interno di una scena del film di Leonardo Pieraccioni Il Ciclone del 1996.
Nel video viene riproposta la scena delle ballerine spagnole che nell’aia del casolare toscano ballano il flamenco capitanate da Elodie in versione Lorena Forteza, mentre Takagi e Ketra arrivano in sella ad uno scooter e si schiantano proprio come avveniva del film, all’epoca era Levante (Leonardo Pieraccioni) ad essere il protagonista di una delle scene più esileranti della pellicola .
Il tutto si conclude proprio con l’intervento di Leonardo Pieraccioni : “Ma che video è? Uno che si schianta con il motorino, le ballerine che ballano il flamenco in mezzo a un’aia in Toscana. Ma che gente bizzarra che c’è nel mondo. Stoooop!”.


Nei giorni a seguire dopo che il video ha raggiunto un sacco di visualizzazioni lo stesso Pieraccioni ci regala un aneddoto legato al film del Ciclone:


“Il fortissimo brano di Elodie che gira da questi giorni mi ha fatto venir voglia di rivedere il backstage della scena che hanno rifatto nel video. Mi ricordo che Pilar (la ballerina che va incontro a Ceccherini) venne da me e mi disse: “ma non si può ballare sui sassi” io scherzando le dissi: “Pilar se non balli tu pigli una palata ni’ groppone”. La vidi andare tutta preoccupata dall’aiuto regista e chiedergli: “che cos’è palata? Che cos’è groppone?!”. Finite le riprese si trattenne qualche giorno a Firenze e una sera la ospitai a dormire. Provai a bussare alla sua porta, la risposta fu fantastica: “se provi ad entrare ti do una palata ni’ groppone!”.