Billie Eilish, fuori il video di “Therefore I am”

Billie Eilish non ha paura di apparire spocchiosa e arrogante; di fatto nel nuovo singolo non le manda a dire a un’amica che non considera più tale e che accusa di cercare visibilità sfruttando la sua popolarità. Questo è il tema di “Therefore I am”, brano prodotto, come al solito, da suo fratello Finneas, la mente dietro ai suoni di “When we all fall asleep, where do we go”.

Il video del pezzo invece lo ha diretto lei stessa, girato all’interno del Glendale Galleria, grande centro commerciale di Glendale, in California. La protagonista è proprio lei che passeggia in un centro commerciale deserto, con i negozi tutti chiusi. Corre su per le scale mobili, saltella ammiccando alla videocamera, sale sui banconi delle pasticcerie e delle friggitorie e ruba dolcetti, patatine e bevande. Insomma si atteggia a “bulla” e nessuno ha da ridire. Solo alla fine si sentono le urla della sicurezza, ma ormai è troppo tardi: Billie apre la porta e scappa nel garage (“Ora provate a prendermi”, sembra dire).

Billie Eilish ci ha preso gusto a fare quello che vuole. Indisturbata come lo è da quando nella scena pop si è conquistata il titolo di nuovo fenomeno internazionale, mentre i numeri dicono che più che fenomeno Billie Eilish Pirate Bard O’Connell – questo il suo nome completo – 19 anni da compiere il prossimo 18 dicembre e 4,3 milioni di copie vendute in tutto il mondo con il suo album d’esordio “When we all fall asleep, where do we go”, è già una solida realtà.