AGCM contro “Mille” per pubblicità occulta

E’ ufficiale: l’AGCM, ovvero l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha aperto una pratica per avviare un’indagine sul video che accompagna “Mille”.

Per chi si fosse perso gli ultimi mesi, “Mille” è il noto tormentone che ha accompagnato l’ultima estate, facendo risuonare le voci di Fedez, Achille Lauro e la grande Orietta Berti, in tutti i bar, ristoranti e centri ricreativi.

fonte video youtube: FedezChanneL

La pratica in questione sarebbe stata aperta a causa di un presunto caso di pubblicità occulta all’interno del videoclip che accompagna il brano in questione, già al centro di polemiche per tale motivo.

Sebbene nella pagina Youtube che contiene il video incriminato sia presente un avviso di inserimento di prodotti a fini commerciali, questo non sembrerebbe bastare.

Il Codacons (abituato a “battibecchi” con il cantante Fedez) ci informa che secondo la politica dell’Antitrust è necessario rendere esplicito l’inserimento di prodotti per fini commerciali mediante segnali di sovraimpressione al soggetto di interesse, e quindi che il messaggio testuale nel box di informazione del video non sarebbe sufficiente.

Nel caso dovesse essere accertata tale violazione delle norme vigili sul mercato, i diretti interessati rischiano multe fino a 5 milioni di euro.